Mondiali 2014, Italia: convocati e tagliati di Prandelli

Cesare Prandelli ha diramato la lista dei 23 convocati per i Mondiali 2014 in Brasile. Ecco i convocati e gli esclusi.

Cesare Prandelli ha fatto le sue scelte, selezionando i 23 convocati dell’Italia ai Mondiali 2014, pronti ad affrontare la competizione nel migliore dei modi. L’altra faccia della medaglia però parla degli esclusi, dei “tagliati”, tutti quei calciatori che per una qualche ragione non hanno convinto Cesare Prandelli a staccargli il biglietto per il Brasile. Sono davvero rilevanti i nomi di alcuni degli esclusi, come Giuseppe Rossi e Mattia Destro, ma vediamo analizzando ogni singolo caso quali possono essere le motivazioni di Cesare Prandelli.

Gli esclusi:

Antonio Mirante: Il portiere del Parma era stato inserito nei pre-convocati soltanto come riserva e alla fine gli è stato preferito il giovane Mattia Perin nel ruolo di terzo portiere. Probabilmente Prandelli ha voluto pensare al futuro della nazionale permettendo a Perin di accumulare esperienza internazionale nel ruolo di terzo portiere.

Christian Maggio: Il terzino del Napoli ha disputato una stagione decisamente sotto tono che lo ha inoltre visto patire uno pneumotorace nelle battute finali, da cui non si è mai ripreso totalmente. La sua esclusione era nell’aria, soprattutto a causa delle condizioni fisiche precarie.

Manuel Pasqual: L’esterno della Fiorentina è uno dei pupilli di Cesare Prandelli, sempre legato ai “suoi” ex uomini in viola. Probabilmente Pasqual ha pagato la sua poca duttilità tattica, la sua capacità di ricoprire un solo ruolo non ha giocato dalla sua parte per la convocazione.

Riccardo Montolivo: Il centrocampista del Milan sarebbe stato certamente tra i convocati se non fosse per l’infortunio patito nell’amichevole contro l’Irlanda che gli ha causato un infortunio con conseguente operazione. Esclusione forzata quella di Montolivo.

Romulo: Il centrocampista del Verona non ha convinto sotto il punto di vista fisico, il problema patito da Romulo nel finale di stagione non è stato ancora superato e Prandelli alla fine ha dovuto fare a meno di lui, nonostante le pressioni per velocizzare la sua naturalizzazione.

Mattia Destro: Il bomber della Roma è sempre stato nella lista dei preferiti di Cesare Prandelli che però ha deciso alla fine di tagliarlo, probabilmente a causa dell’infortunio patito in campionato che lo ha tenuto fuori dai giochi per molti mesi impedendogli di disputare una stagione che nei numeri resta comunque fantastica.

Giuseppe Rossi: Probabilmente la sua esclusione è la scelta più difficile di Prandelli che ha provato in tutti i modi a portarsi Rossi in Brasile, combattendo insieme all’attaccante contro la sfortuna che lo perseguita. I continui infortuni e la condizione fisica ancora precaria hanno però alla fine fatto pendere l’ago della bilancia verso una dolorosa esclusione, un vero peccato per Prandelli e l’Italia.

Dopo aver analizzato la lista di coloro che non ce l’hanno fatta a convincere Prandelli, ecco invece i nomi dei calciatori che rappresenteranno l’Italia ai Mondiali 2014:

Portieri: Buffon (Juventus), Perin (Genoa), Sirigu (Paris St. Germain);

Difensori: Abate (Milan), Barzagli (Juventus), Bonucci (Juventus), Chiellini (Juventus), Darmian (Torino), De Sciglio (Milan), Paletta (Parma);

Centrocampisti: Aquilani (Fiorentina), Candreva (Lazio), De Rossi (Roma), Marchisio (Juventus), Thiago Motta (Paris St. Germain), Parolo (Parma), Pirlo (Juventus), Verratti (Paris St. Germain);

Attaccanti: Balotelli (Milan), Cassano (Parma), Cerci (Torino), Immobile (Torino), Insigne (Napoli).

Quote vincente Serie A 2022/23 Quote vincente Serie A 2022/23