Italia: chi sarà il nuovo ct degli azzurri?

Dopo la deludente prestazione dell’Italia ai Mondiali 2014 il c.t. Cesare Prandelli ha rassegnato le sue dimissioni dall’incarico di selezionatore tecnico. Subito dopo il suo addio sono cominciati a circolare diversi nomi per la sua sostituzione. Naturalmente i bookmaker offrono la possibilità di puntare sul successore di Cesare Prandelli sulla panchina azzurra, ecco un’analisi della situazione di ogni candidato con le relative quote.

ROBERTO MANCINI: Il suo curriculum parla da sé, Roberto Mancini ha alle spalle l’esperienza che servirebbe per guidare la nuova nazionale. Nel suo caso un problema potrebbe essere rappresentato dall’ingaggio decisamente troppo misero offerto al c.t. della Nazionale. Secondo Paddy Power l’eventualità che Mancini sia il nuovo c.t. dell’Italia è quotata a 2.90 mentre per Totosì a 2.75.

MASSIMILIANO ALLEGRI: Non ci sono impedimenti per la sua candidatura e questo gioca decisamente a suo favore nel novero delle probabilità. Allegri è attualmente senza contratto ma in suo sfavore gioca un vecchio rancore mal celato con Andrea Pirlo. Secondo Paddy Power la possibilità che Allegri sia il prossimo c.t. dell’Italia è bancata a 3.50, secondo Totosì a 8.00.

FRANCESCO GUIDOLIN: L’ex allenatore dell’Udinese è stato tra i principali candidati sin dalle prime ore dopo le dimissioni di Prandelli. Secondo Paddy Power il suo approdo sulla panchina dell’Italia come c.t. vale 7.25 volte la posta mentre per Totosì  vale una quota di 4.00. Dalla sua Guidolin ha una grande capacità di gestire i giovani ma nessuna esperienza internazionale.

FABIO CAPELLO: Ai Mondiali ha fatto una brutta figura alla guida della Russia, finendo per scendere nella classifica di gradimento che altrimenti lo avrebbe visto sicuramente tra le prime posizioni. La candidatura di “Don Fabio” resta comunque tra le più accreditate: 10.00 su Paddy Power, 15.00 su SNAI.

CARLO ANCELOTTI: La sua candidatura è pura utopia, l’attuale allenatore del Real, fresco vincitore della Champions League difficilmente accetterebbe di guidare l’Italia abbandonando il club più importante al mondo. Infatti le quote riflettono proprio l’alto grado di improbabilità che Ancelotti sia il futuro c.t. dell’Italia: 12.00 su Paddy Power, 18.00 su Totosì.

LUCIANO SPALLETTI: Secondo molti quella dell’ex allenatore dello Zenit sarebbe la sostituzione ideale, tuttavia nonostante sia esonerato Spalletti percepisce ancora un lauto stipendio dallo Zenit e difficilmente accetterà di guidare l’Italia per molto meno. Secondo Paddy Power un suo ingaggio come c.t. vale 13.00 volte la posta, per Totosì invece 10.00.

VINCENZO MONTELLA: L’allenatore della Fiorentina lascerà difficilmente il suo club per guidare la Nazionale, anche se essere c.t. dell’Italia è sempre stata una sua aspirazione. Secondo Paddy Power un suo approdo sulla panchina azzurra vale 26.00 volte la quota mentre per Totosì vale 75.00.

ALBERTO ZACCHERONI: Zaccheroni è corteggiato da tempo dalla Figc e dopo le dimissioni da c.t. del Giappone è tornato disponibile, peccato che a causa delle prestazioni decisamente insufficienti alla guida dei nipponici sia calato notevolmente nella classifica delle preferenze. L’eventualità che Zaccheroni sia il nuovo c.t. dell’Italia è pagata 26.00 volte la posta da Paddy Power e 7.00 volte la posta da Totosì .

Quote vincente Serie A 2022/23 Quote vincente Serie A 2022/23